Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Non si è trovato l'accordo tra Romeo Gestioni spa ed il Comune di Napoli per la vicenda degli arretrati dovuti dall'amministrazione, oltre 21 milioni di euro. Il giudice Carla Sorrentini, della X sezione Civile del Tribunale di Napoli, con l'ordinanza del 6 febbraio scorso ha anche respinto la richiesta di bloccare il pagamento del debito, che quindi dovrà essere corrisposto senza dilazioni.

Inoltre questo determina un possibile congelamento delle procedure di dismissione degli alloggi pubblici, come ha dichiarato Antonio Fellico, consigliere comunale ed ex presidente della commissione Patrimonio, “molti cittadini che volevano comprare la casa in cui abitano, che sia Erp o di patrimonio disponibile, hanno ricevuto la notizia che le procedure di vendita sono sospese”.

La trattativa con la Romeo Gestioni è durata mesi, le difficoltà del comune a terminare la transazione ha portato al pignoramento di 104 immobili comunali lo scorso aprile e quindi è venuta a mancare la possibilità di venderli per saldare il debito.

Della faccenda ne ha scritto Il Giornale, constatando il duro colpo incassato dal sindaco De Magistris, che si troverà costretto ad arginare le perdite. A complicare le cose, secondo Fellico, le responsabilità di natura politica e amministrativa che hanno voluto sfidare la Romeo, non riuscendo a chiudere la transazione e perdendo così 100 milioni di euro previsti nel bilancio del 2012.

L'intera trattativa è stata seguita dal capo di gabinetto di Palazzo San Giacomo, Attilio Auricchio, e dall’assessore ai Diritti ed alla Sicurezza, Giuseppe Narducci, insieme a tecnici e dirigenti dei servizi; un contenzioso che può creare molti problemi al Comune, che complessivamente deve 50 milioni alla Romeo.

A seguire il pdf con gli articoli integrali tratti dai quotidiani Il Mattino, Il Giornale di Napoli e Il Giornale.

Romeo Gestioni - comune Napoli rischio blocco dismissioni[slideshare id=11500011&w=477&h=510&sc=no]
View more documents from Gruppo Romeo

Commenta il post