Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Un fenomeno che parte dalla casa ma va a toccare tutti gli aspetti della società: questo è l’abitare sociale, tema su cui è stato organizzato un convegno fortemente voluto dalla Romeo Gestioni.

Finora le imprese private, in Italia, non si sono mai occupate di housing sociale, per questo è necessario che i privati scendano in campo a fianco dello Stato per poter offrire i servizi essenziali ai tanti cittadini che ne hanno bisogno.
Ne ha discusso anche Gualtiero Tamburini di Assoimmobiliare, parlando di una sfida  che un Paese moderno come l’Italia deve accettare e vincere.
Tutti hanno diritto a vivere in una casa di qualità, possibilmente nel rispetto dell’ambiente e delle risorse energetiche (spesso sprecate proprio a causa di abitazioni non ottimizzate da questo punto di vista), anche per incentivare i giovani a spostarsi, dunque l’ingresso del privato svolge questa funzione che vedrà un progressivo decremento del ruolo delle  amministrazioni pubbliche.

La vera novità nell’abitare sociale può essere Romeo Gestioni, che per merito dell’esperienza decennale ha la possibilità di gestire le problematiche connesse all’edilizia popolare in maniera equilibrata e razionale, come del resto ha dimostrato lavorando con il comune di Napoli.
Si auspica che le ricerche dell’OASIT (Osservatorio sull’Abitare Sociale in Italia) continuino a monitorare e analizzare il territorio nazionale, non solo le grandi aree urbane, per capire dove intervenire e come potenziare l’offerta di abitazioni confortevoli e alla portata di tutti.

Commenta il post